• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12

Sentieri e Mappe

 

Sentieri del Parco Naturale dei Monti Aurunci


Il Parco Naturale dei Monti Aurunci, istituito nel 1997, si estende per 19.375 ettari di territorio compreso in una fascia altimetrica che va dalla pianura Pontina, a circa 30 m slm, fino alla quota di 1533 m slm della sua cima più alta, Monte Petrella, posta a poca distanza dalla costa. Comprende parte del territorio di 10 comuni: 4 in provincia di Frosinone (Ausonia, Esperia, Pico Pontecorvo), 6 in provincia di Latina (Campodimele, Formia, Fondi, Itri, Lenola, Spigno Saturnia).
Dalle cime più alte del Parco (M. Petrella, M. Faggeto, etc.) il suggestivo panorama ne permette la localizzazione geografica rispetto al territorio. Infatti, la visuale spazia dalle Isole Ponziane al Promontorio del Circeo, dalla Valle del liri ai monti del Matese e ai monti dell'appennino con il Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, dal Vesuvio alle isole del Golfo di Napoli.

Sul territorio del Parco sono segnati con numerazione CAI più di 30 sentieri. E' possibile averne una visione d'insieme guardando la mappa realizzata dall'Azienda di Promozione Turistica della provincia di Latina in collaborazione con il Parco e le sezioni CAI di Esperia e Latina. Parte di questi sentieri non cadono all'interno dei confini del Parco, ma essendo compresi nel comprensorio dei Monti Aurunci, vengono comunque riportati in questa sezione del sito.

Avvertenze ed indicazioni

I tempi di percorrenza riportati nella descrizione dei sentieri sono calcolati per un escursionista con un sufficiente grado di allenamento e non tengono conto delle eventuali soste che si possono compiere lungo il percorso.
Il dislivello è quello assoluto, ovvero tiene conto di tutti i saliscendi sia per l'andata che per il ritorno e non è la semplice differenza tra la quota d'arrivo e quella di partenza.
I periodi per apprezzare meglio i paesaggi di questi monti sono quelli primaverile ed autunnale. D'estate, a causa delle basse quote in cui si snodano i sentieri e della forte insolazione, è preferibile evitare escursioni sul Versante sud, mentre d'inverno si suggerisce di farle in presenza di neve, che rende sicuramente più suggestivo l'ambiente montano.


  

Dettagli dei Sentieri

 Numero Decrizione  Difficoltà
904 Anello Piana Sant'Onofrio T
905 Canale del Tasso - Monte Faggeto EE
906 906 Rifugio Ranucci - Monte Faggeto EE
907 Anello Sant'Ermo - Monte Faggeto E
907b Anello Sant'Ermo - Monte Faggeto per Monte Fragoloso E
913 Masseria Santilli - Monte Petrella EE
913b Cese di Oglio E
913c Monte S.Angelo - Fontana Canale E
914 Selvacava - Monte Fammera EE
915 Fraile - Monte Petrella (per Fosso Canale) E
915b Fraile - Rifugio Pornito E
915c Piana di Polleca - Forc.la Fraile T
917 La valle di Itri - Mont'Orso E
918 Crocette - Monte Appiolo EE
918b Rifugio Appiolo EE 
918c Taverna - Riifugio Appiolo E
919 Serra Saglone - Monte Vele E
919b Crocette - La Ripa E
920 La valle di Itri - Monte Ruazzo E
923 Piana S. Andrea - Chiesa S.Maria Romana E
924 Casa delle Monache - Monte Vele EE
925 Via Appia Antica nel Parco Naturale dei Monti Aurunci T
949 Contrada Raino - Madonna della Civita T
950 La valle di Itri - Monte Trina E
951 La valle di Itri - Monte Revole  EE
952 Passo S. Nicola - Monte Trina  T
 953 Passo S. Nicola - Monte Viola  E
953b Passo S. Nicola - Monte Viola - dev.ne Piane dei Pozzi E
 954 Località Acerbara - Monte Tuonaco EE
 955 Rifugio Acquaviva - Monte Tuonaco  E
 956 Rifugio Acquaviva - Monte Ruazzo  E
956b Fosso di Fabio - Sella di Monte Viola  T
957 Rifugio Portella - Monte Revole  EE
957b Cerretello - Valle Piana  E
958 La Valle di Itri - Monte Viola  E
959 Forcella di Fraille - Monte Revole  E
960 Rifugio di Pornito - Cima de Redentore  E
961 Rifugio di Pornito - Monte Sant'Angelo  E
962 Rifugio di Pornito - Monte Petrella  EE
963 Polleca - Monte Petrella  EE
963b Cisterna di Cupa - Monte Forte  E
963c Loc. Cisterna Cupa - Campodivenza  E
 967 Tasso - Monte Forte  E
 967b Guado del Faggeto - Monte Belvedere  E
 968 Biviano - Monte Petrella  EE
 968b Rifugio La Valle - Loc. Cisternole  E
 969 Spigno Vecchio - Monte Fammera  E
 970 Valle Gaetana - Monte Fammera  E
 970b Valle Gaetana - Fammera di Spigno  T

 


 

 BUONE PRATICHE

 

Per visitare il Parco Naturale dei Monti Aurunci è necessario attenersi a semplici regole di comportamento:

1) Parcheggiare l'auto in appositi spazi o lungo le strade senza intralciare il passaggio di altre autovetture;

2) Percorrere sempre i sentieri segnalati e/o tracciati, evitando scorciatoie che potrebbero creare nuove piste, con conseguenze negative sul paesaggio e sulla stabilità dei versanti;

3) Ascoltare i suoni della natura ed evitare di coprirli parlando ad alta voce o con emissioni sonore di qualunque natura che arrecherebbero disturbo alla fauna selvatica;

4) Si può campeggiare o accendere fuochi nei luoghi autorizzati. Non abbandonare mozziconi accesi che potrebbero provocare incendi;

5) I fiori e le piante spontanee vanno ammirati e non colti. La raccolta dei frutti del sotto bosco è regolamentata;

6) Non abbandonare rifiuti di qualsiasi tipo (anche quelli biodegradabili), lungo i percorsi o in posti dove non ne è prevista la raccolta organizzata;

7) Ammirare le formazioni geologiche ed i reperti storico-archeoligici, senza arrecarvi danno.

 

Lasciare qualsiasi luogo così come è stato trovato.

 

Pin It
zaSyC6kCGxIpZs0Dd_1Q7MZWnFQgmBp62vhiI